VENDITA DEL MACELLO COMUNALE: BANDO DESERTO, SI RITENTA

Dopo il primo bando di gara, scaduto il 17 febbraio scorso e andato deserto per mancanza di partecipanti, l’Amministrazione Comunale ci riprova ed emana un secondo avviso pubblico per la vendita dell’ex macello comunale.

Con Determina Dirigenziale n. 526 dell’ 11 aprile è stata infatti stabilita la ripubblicazione del bando di gara per l’alienazione della struttura in Via La Rotonda. Le proposte dei concorrenti, contenenti la documentazione amministrativa e l’offerta economica, dovranno pervenire entro il 19 giugno, mentre l’asta pubblica si svolgerà negli uffici comunali di Via Livatino il 21 giugno.

Con lo stesso atto dirigenziale sono state implementate alcune informazioni tecniche che definiscono ultteriormente la consistenza della struttura da alienare, al fine di migliorare l’appetibilità del bene sul mercato. Tra queste la consistenza volumetrica dell’immobile e l’accessibilità. In particolare, viene precisato che i fabbricati da alienare hanno una superficie destinata a capannoni di circa mq. 1600 per mc. 8185, di circa mq. 188 per mc. 865 adibita ad uffici e di circa mq. 120 per mc. 450 destinata ad abitazioni, il tutto per complessivi 9500 metri cubi di volumetria esistente.

Inoltre, si evidenzia che la struttura oggetto di vendita comprende, nella consistenza catastale di mq. 9392, oltre all’area recintata ove insiste il complesso immobiliare che si estende per circa 4500 mq., tutta l’area a nord recentemente bonificata accessibile dalla stradina prospiciente l’ex Convento dei Cappuccini, di libero transito.

L’avviso d’asta pubblica per la vendita della struttura, inizialmente adibita a macello comunale e negli ultimi anni utilizzata per la costruzione dei carri allegorici del Carnevale Massafrese, prevede la presentazione dell’offerta segreta, esclusivamente in aumento rispetto al prezzo a base d’asta di € 1.165.000.

L’asta è aperta a persone fisiche e giuridiche in possesso dei requisiti stabiliti nel bando, consultabile sul sito web: www.comunedimassafra.it.

L’immobile da alienare, secondo il vigente strumento urbanistico, ricade in zona EPV –Zone per attività primarie ditipo “A” di valore paesaggistico ed ambientale – e potrà essere utilizzato e trasformato nel rispettodelle norme urbanistiche e vincoli vigenti, così come riportato nel Piano delle Alienazioni approvato con Delibera della Giunta Municipale del 30/12/2015: “Riqualificazione anche medianteinterventi di demolizione e ricostruzione nei limiti dei volumi attualmente esistenti e condestinazione d’uso compatibile con la zona, quali attività industriali, artigianali, commerciali eterziarie”.

L’obiettivo della civica amministrazione è di destinare l’ammontare della vendita dell’ex macello alla realizzazione della Cittadella del Carnevale.

Redazione ViviMassafra


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

on the spot

On The Spot

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
3
6
7
8
Data : 8 Aprile 2017
9
Data : 9 Aprile 2017
10
11
13
14
15
16
17
18
19
21
27
29
30

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su