"CORRENTI CONTRARIE" IL NUOVO LIBRO DI POESIE DI ANGELA GRECO

Si terrà a Massafra (TA), giovedì 9 novembre 2017, alle ore 18.30, presso lo storico Bar Aurora (C.so Roma, n.278), la prima presentazione del libro CORRENTI CONTRARIE, poesie di Angela Greco, edito dalle Edizioni Ensemble di Roma.

La famiglia Carucci, da più di mezzo secolo presente nella vita della comunità massafrese, apre con entusiasmo le porte del suo locale alla poesia, ospitando una lettura di testi ed uno scambio di opinioni sull’argomento a cura di Nunzio Tria, poeta e operatore culturale, e della stessa autrice.

Angela Greco, “una delle autrici più interessanti della sua generazione”, come si legge sul sito della casa editrice, da un decennio impegnata nella ricerca poetica e nella divulgazione della stessa attraverso il suo spazio web, con Correnti contrarie torna, dopo due anni, a presentare ai suoi concittadini la sua voce e il suo sentire.

Hanno scritto a riguardo: “c’è cura in questi pezzi di poesia, soprattutto rispetto per la poesia stessa, cosa non più scontata in questo clima di barbarie e di forzato, ostentato nichilismo. Scrivere poesia erotica o comunque vicina a questo genere non è per nulla facile. Qui sembra lo sia molto meno.” (Flavio Almerighi)

“Tentare una lettura di questo libro potrebbe anche sembrare un’impresa facile, basterebbe etichettarlo sotto la voce ‘poesie d’amore con forti accenti erotici’e il pacchetto sarebbe confezionato con scioltezza, ma il farlo vorrebbe dire mancare di riguardo ad un’autrice che dietro ogni metafora, sotto ogni allusione più o meno esplicita nasconde un notevole talento poetico […] ci troviamo di fronte a una figura nuova nella poesia italiana in possesso di una forma espressiva abbastanza inconsueta nella quale la veridicità dell’espressione, legata a precisi riferimenti culturali ed a un linguaggio slegato dalle forme consuete, lascia sperare in un interessante sviluppo futuro.” (Luigi Paraboschi).

Abito senza pieghe questa presenza;

non bastano spilli e nemmeno respiri.

Voce per poche lettere scucite coi denti.

Mi vesto allora del tuo tempo

spiegata alla carezza che imperla l’orlo

calda del gesto e del tormento.

Ferita irrimarginata tra sera e risveglio,

approdo e tempesta, calice e cielo. Il groviglio

di sangue in grembo dice domani. E, tu, perpetuo

moto a creare ogni momento quello che manca.

Nudi, ai primordi dell’umanità ancora una volta

possiamo afferrare l’ofide da qualsiasi parte.

Ne abbiamo facoltà – dici. Ti credo.

Per la verità dei tuoi occhi, per le mura del tuo borgo,

per la foto in bianco e nero, che fanciullo t’avvicina

alla calce della mia terra che disinfetta dai parassiti.

Nessun demone più

scinderà quello che siamo.

Angela Greco è nata il primo maggio del ‘76 a Massafra (TA), dove vive con la famiglia. Ha pubblicato:

in prosa, Ritratto di ragazza allo specchio (racconti, Lupo Editore, 2008, prefazione Michelangelo Zizzi);

in poesia: A sensi congiunti (Ed.Smasher, 2012); Arabeschi incisi dal sole (Terra d’ulivi, 2013); Personale Eden (La Vita Felice, 2015, prefazione di Rita Pacilio); Attraversandomi (Limina Mentis, 2015, con ciclo fotografico realizzato con Giorgio Chiantini e introduzione di Nunzio Tria); Anamòrfosi (Progetto Cultura, Roma, 2017, prefazione di Giorgio Linguaglossa); Ora nuda, antologia 2010-2017 (formato elettronico, Quaderni di RebStein LXVII. Settembre 2017, introduzione di Flavio Almerighi).

È ideatrice e curatrice del collettivo di poesia, arte e dintorni Il sasso nello stagno di AnGre (http://ilsassonellostagno.wordpress.com/).

on the spot

On The Spot

Eventi

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su