AL VIA LA STAGIONE TEATRALE 2018

Al via la Stagione Teatrale 2018 promossa dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.

Nove interessanti e accattivanti appuntamenti con un’offerta per tutti i “palati” divisi tra i due palcoscenici, quello dello storico “Teatro Spadaro” e quello del Teatro Comunale “Nicola Resta”. Il sipario sulla Stagione di Prosa si aprirà giovedì 11 gennaio p.v. con lo spettacolo “Io non sono un gabbiano” della compagnia Oyes.

Questo il cartellone completo della rassegna:

- Giovedì 11 Gennaio: IO NON SONO UN GABBIANO. Regia e testo STEFANO CORDELLA
- Mercoledì 17 Gennaio: PICCOLI CRIMINI CONIUGALI. Adattamento e regia MICHELE PLACIDO
- Mercoledì 24 Gennaio: MARITI E MOGLI. Adattato e diretto da MONICA GUERRITORE
- Martedì 6 Febbraio: REGALO DI NATALE di PUPI AVATI. Regia MARCELLO COTUGNO
- Giovedì 22 Febbraio: CINEMA PARADISO. Regia, luci e scene MICHELANGELO CAMPANALE
- Giovedì 8 Marzo: I HAVE A DREAM - le parole che hanno cambiato la storia. Regia GABRIELE GUIDI
- Domenica 11 Marzo: HOTEL LAUSANNE di e con CHRISTIAN GALLUCCI, ANNA SALA.
- Venerdì 23 Marzo: UN DIRITTO… MESSO di TRAVERSO di e con SALVATORE COSENTINO
- Giovedì 19 Aprile: LA NEBBIOSA. Adattamento teatrale e regia PAOLO TROTTI

Il costo dell’abbonamento ai 6 spettacoli che andranno in scena presso il Teatro Spadaro è il seguente:
- Platea I settore: intero € 99,00 – ridotto € 84,00;
- Platea II settore: intero € 84,00 – ridotto € 66,00;
- Platea III settore € 66,00 – ridotto € 54,00;
Il costo dei biglietti, sempre per gli spettacoli che andranno in scena al Teatro Spadaro sono:
- Platea I settore: intero €. 25,00 – ridotto € 20,00;
- Platea II settore: intero € 20,00 – ridotto € 15,00;
- Platea III settore € 15,00 – ridotto € 8,00.

I Biglietti per lo Spettacolo UN DIRITTO… MESSO di TRAVERSO il costo del biglietto è:
Platea I settore: intero € 20,00 – ridotto € 18,00;
- Platea II settore: intero € 18,00 – ridotto € 15,00;
- Platea III settore € 15,00 – ridotto € 8,00;

Per quanto riguarda gli spettacoli al Teatro Comunale queste le tipologie di biglietto con assegnazione:
intero € 10,00 – ridotto € 8,00.
La vendita degli abbonamenti e dei biglietti sarà disponibile presso l’Info Point della Città di Massafra (Piazza Garibaldi / Tel. 099.8804695 – 338.565960) tutti i giorni dalle ore 8.00 alle 22.00 fino al 21 gennaio 2018; dal 22 gennaio 2018 i biglietti saranno in vendita tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle 15.30 alle ore 18.00, nonché la sera di spettacolo presso il Botteghino del Teatro Spadaro (Piazza Martiri del Risorgimento, 10 / tel. 099.88012100).
Il botteghino del Teatro Comunale sarà aperto la sera di spettacolo, è possibile prenotare i biglietti telefonicamente ai numeri 099.8801932 e 349.7291060. I biglietti saranno in vendita anche online e in tutti i punti vendita Booking Show.

PROGRAMMA DETTAGLIATO
Stagione di prosa 2018

1

TEATRO COMUNALE
Giovedì 11 Gennaio 2018

Òyes
IO NON SONO UN GABBIANO
ispirato a “Il Gabbiano” di A. Cechov; disegno luci Giuliano Almerighi; sound design Gianluca Agostini; costumi Stefania Coretti e Simone Pisani; assistente alla regia Noemi Radice
con Francesco Meola, Camilla Pistorello, Umberto Terruso, Dario Merlini, Dario Sansalone, Camilla Violante Scheller, Daniele Crasti, Fabio Zulli
regia e testo STEFANO CORDELLA

Lo spettacolo si apre con il funerale di Arkadina, la celebre protagonista del capolavoro cecoviano, nell'aria risuonano le note di una marcia funebre. La comunità si riunisce per ricordare e rendere omaggio alla grande attrice. Ben presto, le orazioni di amici e parenti assumono l'aspetto di performance artistiche, dato che quasi tutti i partecipanti sono, o si sentono, artisti o aspiranti tali: dal logorroico maestro Medvedenko, sedicente stand up comedian a tempo perso, a Nina e Kostja. Lei sogna di raggiungere la fama come attrice, lui è ossessionato dalla ricerca di “forme nuove” nel teatro e nella vita. Quello che comincia come un omaggio sotto forma di monologo da parte di Nina viene però improvvisamente interrotto da Kostja che si “mette a nudo” nello sconcerto dei presenti, rivelando il suo rancore e il desiderio disperato di essere amato da una madre ingombrante e anaffettiva, irraggiungibile modello di riferimento e, al tempo stesso, incarnazione di tutto ciò che il ragazzo vorrebbe distruggere e rivoluzionare. Solo Dorn, dottore emotivamente “anestetizzato” dalla razionalità ha parole d'elogio per il gesto provocatorio, a suo dire capace di scatenare delle reazioni autentiche. Toccherà a Trigorin, famoso scrittore, ristabilire l'ufficialità della situazione con un commovente discorso dedicato alla defunta compagna.


2

TEATRO SPADARO
Mercoledì 17 Gennaio 2018

Goldenart
Michele Placido, Anna Bonaiuto
PICCOLI CRIMINI CONIUGALI
di Eric-Emmanuel Schmitt
adattamento e regia MICHELE PLACIDO

Sull’altalena del matrimonio fra impercettibili slittamenti del cuore e tradimenti conclamati si consuma la vita dei due protagonisti. Un sottile, brillante gioco al massacro a due voci inventato dal drammaturgo più amato d’oltralpe. Gilles e Lisa, una coppia come tante. Da ormai quindici anni si trovano a vivere un, apparentemente, tranquillo menage familiare. Lui, scrittore di gialli, in realtà non è un grande fautore della vita a due. Lei, moglie fedele, è invece molto innamorata e timorosa di perdere il marito. Un piccolo incidente domestico, in cui Gilles, pur mantenendo intatte le proprie facoltà intellettuali, perde completamente la memoria, diventa la causa scatenante di un sottile e distruttivo gioco al massacro. Il testo di Schmitt è un veloce e dinamico confronto verbale tra i due protagonisti, un susseguirsi di battute, ora amorevoli ora feroci, ora ironiche ora taglienti, uno scontro che si genera dove una grande passione inespressa cerca un modo per sfogarsi. Il battibecco è necessario, vitale.


3

TEATRO SPADARO
Mercoledì 24 Gennaio 2018

Artisti Associati / Pierfrancesco Pisani / Parmaconcerti
Monica Guerritore, Francesca Reggiani
MARITI E MOGLI
dal film omonimo di Woody Allen; scene Giovanni Licheri, Alida Cappellini; costumi Valter Azzini; luci PaoIo Meglio
con Ferdinando Maddaloni, Cristian Giammarini; e con Enzo Curcurù, Lucilla Mininno, Malvina Ruggiano, Angelo Zampieri
adattato e diretto da MONICA GUERRITORE

Nella scrittura originale di Monica Guerritore tutto accade in una notte piena di pioggia, in un luogo che, con il passare delle ore, diventa una sala da ballo, una sala d'attesa, un ristorante, un luogo della mente dove gli otto protagonisti (mariti, mogli, amanti) si ritrovano, come nelle parole di Allen, in un “girotondo di piccole anime che sempre insoddisfatte girano e girano intrappolate nell’insoddisfazione cronica di una banale vita borghese”.Nelle simultaneità delle relazioni e degli intrecci clandestini, nelle rotture e nelle improvvise riconciliazioni, nei vagheggiamenti a volte comicissimi a volte paradossali, si percepiscono le “piccole altezze degli esseri umani”, così familiari a Bergman, a Strindberg. E, nel perdersi in danze all'unisono, su musiche bellissime da Louis Armstrong a Etta James, Cechov e il tempo che intanto scivola via…


4

TEATRO SPADARO
Martedì 6 Febbraio 2018

La Pirandelliana
Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase
REGALO DI NATALE
adattamento teatrale Sergio Pierattini
di PUPI AVATI; regia MARCELLO COTUGNO

Quattro amici di vecchia data, Lele, Ugo, Stefano e Franco, si ritrovano la notte di Natale per giocare una partita di poker. Con loro vi è anche il misterioso avvocato Santelia, un ricco industriale contattato da Ugo per partecipare alla partita. Franco è proprietario di un importante cinema di Milano ed è il più ricco dei quattro, l'unico ad avere le risorse economiche per poter battere l'avvocato, il quale tra l'altro è noto nel giro per le sue ingenti perdite. Tra Franco e Ugo però, i rapporti sono tesi; la loro amicizia, infatti, è compromessa da anni, al punto tale che Franco, indispettito dalla presenza dell'ormai ex amico, quasi decide di tornarsene a casa. La sola prospettiva di vincere la somma necessaria alla ristrutturazione del cinema lo fa desistere dall'idea. La partita si rivela ben presto tutt'altro che amichevole. Sul piatto, oltre a un bel po' di soldi, c'è il bilancio della vita di ognuno: i fallimenti, le sconfitte, i tradimenti, le menzogne, gli inganni. È uno tra i più bei film di Avati, lucido, amaro, avvincente.


5

TEATRO SPADARO
Giovedì 22 Febbraio 2018

Tra il dire e il fare / La luna nel letto
CINEMA PARADISO
assistente alla regia Antonella Ruggiero; supervisione coreografica Aline Nari; cura del testo Katia Scarimbolo; luci Tea Primiterra; costumi Maria Pascale; video Mario Bianchi, Ines Cattabriga, Michelangelo Campanale
con Giuseppe Di Puppo, Annarita De Michele, Erica Di Carlo, Paolo Gubello, Salvatore Marci, Anna Moscatelli, Luigi Tagliente
regia, luci e scene MICHELANGELO CAMPANALE

“C’era una volta in America... Aspettavo sempre che il campanello facesse King Kong e che dietro la porta comparisse il dottor Zivago e sognavo che difronte a me si aprissero Orizzonti di gloria e potessi volarmene Via col vento”

Il piccolo Totò vive nel cinema nutrendo il suo immaginario di quelle visioni capaci di attutire ogni perdita e aprire alla scoperta. Uno spettacolo sorprendente, popolato dai miti del nostro cinema, chiamati a ripercorrere la vita complicata di Totò per restituirle gioia e amore. Un giovanissimo attore, protagonista di una storia narrata dal teatro, dalla danza e naturalmente anche dal cinema, diventa la guida per l’intera platea che vi si riconosce, stabilendo una complicità contagiosa e alimentando quell’amore per il grande schermo che il regista vuole trasmetterci.


6

TEATRO SPADARO
Giovedì 8 Marzo 2018

Sabadi
Valentina Lodovini, Ivano Marescotti
I HAVE A DREAM - le parole che hanno cambiato la storia
di Gabriele Guidi, Ennio Speranza; con il contributo di Gigi Proietti, Catherine Spaak, Rosario e Beppe Fiorello, Arnoldo Foà
regia GABRIELE GUIDI

Quante volte le parole hanno contribuito a segnare un’epoca, svelando ideali e aspettative di intere generazioni? E quante volte i grandi oratori hanno saputo accendere passioni civili individuando i traguardi sociali da conquistare trascinando milioni di persone?Le parole, alla pari degli eventi, hanno inciso sulla storia; anzi, diventando esse stesse eventi, hanno contribuito a fare la storia.“I HAVE A DREAM - Le parole che hanno cambiato la storia” è dedicato ad alcuni dei più significativi discorsi pronunciati da individui che in epoche diverse - hanno contribuito al corso dell’umanità.Da Demostene a Martin Luther King, passando per Pericle, Robespierre, Lady Astor, Ghandi, Kennedy, Churchill, Fidel Castro, Mandela e molti altri fino ad Umberto Eco.Parole che, grazie alla straordinaria attualità delle tematiche affrontate consentono di rivivere eventi che appartengono alla memoria storica della collettività.


7

TEATRO COMUNALE
Domenica 11 Marzo 2018

Coperte Strette
HOTEL LAUSANNE
di e con CHRISTIAN GALLUCCI, ANNA SALA

“Mi domando cosa sarei stato io, se non ci fosse stato lui” (sosia ufficiale italiano di Michael Jackson)

All’ interno di Hotel Lausanne si esibiscono Maria Lina e Uguale, sosia di Marilyn Monroe e Adolf Hitler, due personaggi in crisi di identità e alla ricerca di un proprio posto nel mondo. Siamo all’ultima esibizione all’interno dell’Hotel; è un’esibizione sostenuta con leggerezza ma dove assistiamo al disfacimento e al crollo del meccanismo che finora li ha sorretti – tra suoni che non partono quando dovrebbero, incidenti di percorso, dimenticanze – in un gioco al massacro dove l’unica vera soluzione, la soluzione finale, sembra essere quella di barricarsi all’interno dell’Hotel, di chiudere lì, con l’ultima esibizione, forse con la vita, andando a rendere definitiva l’identificazione dei sosia con i due idoli.
Hotel Lausanne è un luogo allo stesso tempo concreto e astratto, interiore: è l’hotel, l’albergo, l’involucro che ospita la nostra anima. È il corpo.


8

TEATRO SPADARO
Venerdì 23 Marzo 2018

UN DIRITTO… MESSO di TRAVERSO
con Carla Petrachi al pianoforte
di e con SALVATORE COSENTINO

Lo spettacolo “Un diritto… messo di traverso” (Premio Internazionale Kouros 2013) è un modo per avvicinare la società civile al mondo del diritto, visto così spesso, dall'uomo della strada, tanto distante e arroccato su una algida torre d'avorio. Il testo originario nasce da vent’anni di osservazioni sul “campo” (l’aula di giustizia penale, dal momento che di mestiere Salvatore Cosentino fa il Pubblico Ministero). Lo spettacolo parte dalla riflessione di quanto il diritto, strumento che nasce a servizio dell’uomo, sia in realtà lontano della dimensione umana. Preso atto di questa lontananza, il magistrato, autore ed attore, sprona a non dimenticare che un fascicolo è un prezioso scrigno che contiene delle, spesso dolenti, vite umane.


9

TEATRO COMUNALE
Giovedì 19 Aprile 2018

Linguaggicreativi
LA NEBBIOSA
di Pier Paolo Pasolini; assistente alla regia, scene e costumi Giada Gentile
con Stefano Annoni e Diego Paul Galtieri
adattamento teatrale e regia PAOLO TROTTI

Protagonisti due attori, Stefano Annoni e Diego Paul Galtieri, una batteria e un telo bianco. Lo spettacolo teatrale “La Nebbiosa” si ispira a una sceneggiatura, commissionata nel 1959 a Pier Paolo Pasolini, dopo l’uscita di “Una vita violenta”. La storia deve avere come sfondo Milano e Pasolini decide di scrivere un film sui Teddy Boy che, come i ragazzi di vita, cercano di sopravvivere, galleggiando tra le rovine di una città in costruzione. Il film non si farà mai per problemi produttivi, ma resta la sceneggiatura de “La Nebbiosa”, che a teatro prende finalmente vita, con incalzante ritmo rock ‘n’ roll. I personaggi prendono la parola, uno dopo l’altro, e vivono la loro storia mentre la batteria scandisce il tempo. Così sul palco appaiono il Rospo, il Teppa, il Contessa, il Toni detto Elvis, Mosè, Gimkana e le loro vittime. Sullo sfondo Milano, dominata dal Pirellone e dalla torre Galfa, la stessa Milano che si arricchisce durante il boom ma che a volte sembra perdere di vista il valore dei sentimenti. I Teddy Boy sono espressione del disagio giovanile degli anni Sessanta. La rivolta contro la società, ma anche l’abbandonarsi al languore delle giornate passate al bar, senza studiare, senza lavorare; con, nella testa, nelle mani, nei coltelli, sogni di colpi che li possano fare svoltare; la voglia di stupire, di andare contro.

Redazione ViviMassafra


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

on the spot

On The Spot

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
5
7
12
14
15
16
17
18
19
20
21
23
24
26
27
28

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su